Chiesa di RivaiLocalità: Rivai

Indirizzo: Via Angoa 77, Rivai

Descrizione. Dedicata a San Giovanni Battista, non si hanno notizie certe circa l'origine della Chiesa di Rivai, ma si sa che nel 1500 già esisteva come Chiesa Curaziale dipendente da quella Arcipretale di Arsié, che nel 1594 se ne separò, e che nello stesso anno fu elevata al rango di Parrocchiale. Il campanile pare sia stato costruito nel 1550. La prima versione della Chiesa era una sola navata e solo nel 1890 venne ampliata e portata a tre navate.

La chiesa ha quattro altari. Quello maggiore è dedicato al Santo Patrono e dietro c'è una pregevole tela raffigurante la Madonna con il Bambino fra San Giovanni Battista e Santa Giustina. Un restauro ha consentito di attribuirne con certezza la paternità al pittore feltrino del '500 Pietro Marascalchi detto "Lo Spada". Inoltre, dietro un altare laterale dedicato a San Giuseppe c'è un'altra interessante tela che raffigura la Morte di San Giuseppe assistito dalla Madonna e da Gesù, attribuito al pittore locale Bernardino Castelli. Gli altri altari sono dedicati a Santa Barbara, a San Giuseppe e all'Immacolata, ed entro due piccole nicchie laterali affrontate ci sono le statue di San Bovo e di Sant'Antonio. Degno di nota il bassorilievo sul fronte dell'altare posto al centro del presbiterio raffigurante Gesù che spezza il pane tra due discepoli di Emmaus, del Bottegal. La Chiesa di San Giovanni Battista di Rivai possiede un piccolo tabernacolo che imita lo stile lombardesco, ma si tratta dell'opera di un lapicida locale. Da segnalare sono infine una bella acquasantiera del 1533 e un raffinato paliotto in marmo con i bassorilievi della Madonna del Rosario e due Santi. (Fonti: Tesori d'Arte nelle Chiese del Bellunese di Tiziana Conte; Calendari dell'Auser - Sezione di Arsié).

Cerca nel Sito