Nato ad Arsié il 5 aprile 1802, entrò a soli 11 anni nel seminario di Padova dove compì diligentemente gli studi, facendosi apprezzare per spirito di abnegazione e riscuotendo unanimi consensi e lodi. Consacrato sacerdote, approfondì gli studi teologici conseguendo il dottorato presso l'Università patavina. Insegnò Lettere nel Seminario di Vicenza e Scienze Giuridiche all'Università e nel Seminario Superiore di Padova.

Nel novembre del 1849 fu nominato Vescovo di Concordia. Partecipò alla Commissione di Vienna per l'elaborazione di un nuovo concordato come delegato dei vescovi del Triveneto a seguito dei moti insurrezionali del 1848/49. In tale delicata operazione ebbe una parte molto importante.

Morì a Portogruaro il 28 luglio 1854. E' ricordato in una lapide muraria sulla facciata della casa avita dei Fusinato ad Arsié. (Fonte: Calendari dell'Auser - Sezione di Arsié)

Cerca nel Sito